[ITA] [Repubblica] Attenti, è uscito il primo ransomware per Mac OSX: il malware che chiede il riscatto

Si chiama KERANGER ed è il primo ransomware completo per Mac OS X che ha iniziato c colpire anche sul finora trascurato sistema di casa Apple. Il sistema di diffusione usato è, però, molto diverso da quelli che abbiamo visto finora su Windows. KeRanger ha iniziato a diffondersi come trojan nascosto all’interno dell’installer della versione 2.90 di Transmission BitTorrent Client, un programma che, come dice il nome stesso, funge da client BitTorrent disponibile come progetto Open Source. Il sito ufficiale di Transmission è stato compromesso per diffondere il ransomware. Sia Apple che i responsabili del progetto Transmission sono già stati allertati e quindi la casa della mela ha già provveduto a ritirare il certificato digitale che permetteva l’installazione del malware, mentre la versione 2.91 di Transmission è già stata resa disponibile per sostituire il file infetto. Non è chiaro come sia avvenuto il contagio, ma la cosa più probabile è che i cybercriminali abbiano preparato accuratamente l’operazione trovando un modo per bucare il sito ufficiale dell’applicazione e studiando come incorporare il codice del ransomware in tempi brevi nell’ìnstaller lecito.ddos

Appena la versione 2.90 è stata rilasciata, in data 4 marzo, i criminali hanno ricompilato il tutto includendo il loro malware e sostituendo l’installer originale con quello modificato. Questo ha creato la prima vera infezione di Ransomware su Mac OS X, anche se i ricercatori di Paloalto Networks hanno rilevato la minaccia in tempi molto brevi e hanno provveduto ad avvisare chi di dovere. Il ransomware, dopo esser stato installato, attende qualche giorno (sembra che siano tre, nei sample esaminati) prima di iniziare le operazioni e questo potrebbe aver rallentato la sua scoperta, ma soprattutto potrebbe aver lasciato dei computer ancora infetti che riveleranno il problema solo nelle prossime ore. Se si cerca di installare adesso la versione infetta di Transmission, il Mac rifiuterà di farlo perché il certificato digitale è stato ritirato da Apple. L’operato di KeRanger è molto simile a quello dei suoi colleghi per le altre piattaforme: una volta installato, va a caccia di file da criptare e dopo un po’ visualizza un avviso con le istruzioni su come pagare per ottenere la chiave di decodifica.

[per continuare, clicca QUI]

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.